© 2014 by  apsanbe

ultimo aggiornamento 22.08.2019

Statuti:

1. Nome e sede

 

Nome: Ai sensi dell’art.60 e seguenti del Codice Civile Svizzero è costituita un’associazione con la denominazione “Associazione Proprietari San Bernardino” (denominata qui di seguito “ApSanbe”).

Sede: la ApSanbe ha la sua sede a 6565 San Bernardino Grigioni

 

2. Finalità

 

L’associazione “ApSanbe” nasce il 7 dicembre 2013 con l’obiettivo di raggruppare i proprietari immobiliari di San Bernardino e tutelarne gli interessi.

Lo scopo dell’associazione è: la definizione di una strategia comune che contribuisca a proteggere, valorizzare e sviluppare il patrimonio naturale e turistico del comprensorio del San Bernardino, beni ritenuti primari ed essenziali per la continuita’ della localita’ turistica.

L’ApSanbe da profonda conoscitrice del territorio desidera interloquire con i vari attori attivi sul territorio del San Bernardino, che essi siano Patriziato, Comune Politico di Mesocco, Cantone dei Grigioni, Commercianti o Ente Turistico Regionale del Moesano, alfine di coordinarne gli sforzi in vista del raggiungimento dei suoi scopi. L’associazione è libera di svolgere ogni attività destinata a conseguire il suo scopo.

 

3. Mezzi

 

Per il perseguimento della finalità dell’associazione, l’ApSanbe dispone di contributi annui da parte dei soci i quali vengono stabiliti annualmente nell’ambito dell’assemblea dei soci. Può disporre inoltre di contributi volontari, interessi e ricavi da patrimoni, entrate diverse, contributi Cantonali e Comunali, donazioni.L’ApSanbe può raccogliere contributi annuali o straordinari al fine di finanziare attività d’interesse comune ai soci.

 

4. Ammissione

 

Ogni proprietario immobiliare della regione di San Bernardino d’accordo con la finalità dell’ApSanbe, può diventare membro attivo con diritto di voto.Le richieste d’ammissione vanno rivolte al Presidente; il comitato direttivo delibera senza appello sull’ammissione.

 

5. Cessazione

 

L’appartenenza all’ApSanbe cessa nel caso di persone naturali mediante recesso, esclusione o decesso nel caso di persone giuridiche mediante recesso, esclusione o scioglimento.

 

6. Dimissione e esclusione

 

Il recesso è possibile in qualsiasi momento. La lettera di recesso deve essere inviata al presidente per raccomandata almeno quattro settimane prima dell’assemblea generale ordinaria. Un membro può essere escluso dall’ApSanbe in qualsiasi momento senza fornire un motivo. Il comitato direttivo delibera in merito all’esclusione; il membro può presentare ricorso all’assemblea generale.

 

7. Organi dell’associazione

 

Gli organi dell’associazione sono:

a) l’assemblea dei soci

b) il comitato direttivo

c) l’ufficio di revisione

 

8. L’assemblea generale

 

L’assemblea dei soci si riunisce almeno una volta l’anno. L’assemblea straordinaria puo’ essere indetta per decisione del Comitato Direttivo.L’organo supremo dell’associazione è l’assemblea generale.I membri vengono invitati all’assemblea generale per iscritto o per email almeno 1 mese prima dell’assemblea ricevendo in allegato l’ordine del giorno.Se validamente convocata, l’assemblea dei soci e’ autorizzata a decidere indipendentemente dal numero dei presenti.

All’assemblea dei soci sono riservate le seguenti competenze:

a) Elezione o revoca del comitato direttivo nonché dei revisori dei conti

b) Elaborazione e modifica degli statuti

c) Approvazione del conto annuale e del rapporto dei revisori

d) Deliberazione in merito al budget annuo

e) Determinazione del contributo dei membri

f) Trattamento dei ricorsi in merito a esclusioni

In seno all’assemblea generale ogni proprietà ha diritto a una quota e a un voto; le decisioni vengono prese con una semplice maggioranza.

 

9. Il comitato direttivo

 

Il comitato direttivo dell’ApSanbe è composto da almeno 3 soci e da un massimo di 7, ossia:

1.Presidente

2.Cassiera/e

3.Segretaria/o

4.Eventualmente due o quattro ulteriori membri eletti dall’Assemblea Generale.

 

I membri del Comitato sono in carica per 4 anni dall’iscrizione a RC poi per susseguenti cicli di 2 anni.

Sono di competenza del Comitato Direttivo:

La preparazione e la convocazione dell’assemblea dei soci

La definizione del piano strategico

La nomina di eventuali gruppi di lavoro

Il comitato direttivo rappresenta l’associazione all’esterno e gestisce le attività in corso

 

10. I revisori

 

L’assemblea generale elegge annualmente i revisori dei conti, i quali controllano la contabilità e eseguono almeno una volta all’anno un controllo casuale

 

11. Firma

 

L’ApSanbe è vincolata dalla firma collettiva del presidente congiuntamente ad un ulteriore membro del comitato direttivo

 

12. Responsabilità

 

Per i debiti dell’ApSanbe risponde solo il patrimonio dell’associazione. È esclusa la responsabilità personale dei membri

 

13. Modifica degli statuti

 

I presenti statuti possono essere modificati se tre quarti di tutti i membri che partecipano all’Assemblea Generale approvano la proposta di modifica.

 

14. Scioglimento dell’ApSanbe

 

Lo scioglimento dell’ApSanbe può essere deciso con la maggioranza semplice, se almeno tre quarti dei membri partecipa all’assemblea. Se meno di tre quarti dei membri prendono parte all’assemblea, entro un mese deve avere luogo una seconda assemblea. Nella seconda assemblea l’ApSanbe può essere sciolta anche mediante una maggioranza semplice, qualora fossero presenti meno di tre quarti dell’assemblea. Con lo scioglimento dell’ApSanbe, il patrimonio dell’ApSanbe va ad un’istituzione che persegue la stessa o una simile finalità

 

15. Entrata in vigore

 

I presenti statuti sono stati accettati nell’ambito dell’assemblea costitutiva del 1. Febbraio 2014 e sono entrati in vigore in tale data.

 

San Bernardino, il 1. Febbraio 2014